Informazioni sul Bilancio al 31 marzo 2013

INFORMAZIONI SULLA RELAZIONE SULLA GESTIONE AL BILANCIO AL 31 MARZO 2013

Il progetto di bilancio in chiusura al 31 marzo 2013, sottoposto all'approvazione dell'assemblea, evidenzia una perdita di Euro 28.472.174.

Il valore dei ricavi delle vendite e delle prestazioni conseguito è stato pari a Euro 324.498.379.

Si fa presente che il mercato farmaceutico con riferimento all'esercizio appena concluso, secondo i dati della Società IMS Health, è stato connotato da una decrescita a valori del -1,1% mentre la Società ha registrato un decremento del -14,6%.

Principali dati economici e finanziari*

*migliaia di euro

324.499
Rcavi netti
16.890
Risultato della gestione Caratteristica
-28.472
Utile/(Perdita) dopo le tasse
-23.740
Autofinanziamento
525
Numero di dipendenti

STRUTTURA SOCIETARIA ED INFORMAZIONI SULL’ATTIVITA’ DI “DIREZIONE E COORDINAMENTO”

Il progetto di bilancio in chiusura al 31 marzo 2013, sottoposto all’approvazione dell’assemblea, evidenzia una perdita di Euro 28.472.174. Il valore dei ricavi delle vendite e delle prestazioni conseguito è stato pari a Euro 324.498.379. Si fa presente che il mercato farmaceutico con riferimento all’esercizio appena concluso, secondo i dati della Società IMS Health, è stato connotato da una decrescita a valori del -1,1% mentre la Società ha registrato un decremento del -14,6%

Stato patrimoniale
Attivo
31.03.2013
31.03.2012
Immobilizzazioni
2.200.836
2.004.949
Attivo circolante
1.754.763
1.572.081
Totale attivo
3.955.599
3.577.030
Passivo
31.03.2013
31.03.2012
Capitale sociale
63.541
63.541
Riserve
2.096.400
1.948.804
Patrimonio di terzi
63.418
69.896
Fondi per rischi e oneri
428.930
374.240
Trattamento di fine rapporto
61.635
55.695
Debiti
1.095.586
905.065
Debiti
146.089
170.163
Totale passivo
3.955.599
3.577.030
Conto economico
31.03.2013
31.03.2012
Ricavi netti
1.557.267
1.508.932
Costi e spese operative
(1.434.762)
(1.243.905)
Utile operativo
122.505
265.027
Altri ricavi (costi) netti
7.202
(12.549)
Utile prima delle imposte
129.707
252.478
Imposte dell’esercizio
3.880
(125.207)
Utile dell'esercizio
133.587
127.271
Utile di terzi
(2.343)
(3.109)
Utile (perdita) dell'esercizio
(145.776)
106.658

I dati sopra esposti sono riferiti all'esercizio sociale Giapponese 1.04.2012 31.03.2013

Ai sensi dell'art. 2364, comma 2 del Codice Civile, e facendo seguito alla fusione sopra evidenziata, la società  ha usufruito del maggior termine previsto per l'approvazione del bilancio tenuto conto delle particolari esigenze amministrative ad essa conseguenti. La dilazione dei termini di approvazione del bilancio è stata oggetto di delibera da parte dal Consiglio di Amministrazione il 20 maggio 2013

Il contesto macroeconomico generale ed il settore farmaceutico in Italia

Il quadro generale economico relativo al 2012 ed ai primi mesi del 2013 conferma per l'Italia il perdurare di una fase di crisi.

Il Pil 2012 ai prezzi di mercato è stato pari a 1.565.916 milioni di euro correnti, con una riduzione dello 0,8% rispetto all'anno precedente. In volume il Pil è diminuito del 2,4%. I dati finora disponibili per i maggiori paesi sviluppati mostrano invece un aumento del Pil in volume negli Stati Uniti (2,2%), in Giappone (1,9%), in Germania (0,7%) e nel Regno Unito (0,2%).

Dal lato della domanda nel 2012 si registra una caduta in volume del 3,9% dei consumi finali nazionali e dell'8,0% degli investimenti fissi lordi, mentre le esportazioni di beni e servizi hanno segnato un aumento del 2,3%.

Le importazioni sono diminuite del 7,7%.

A livello settoriale, il valore aggiunto ha registrato un calo in volume in tutti i principali comparti, con diminuzioni del 4,4% nell'agricoltura, silvicoltura e pesca, del 3,5% nell'industria in senso stretto, del 6,3% nelle costruzioni e dell'1,2% nei servizi*.

In tale quadro, il 2012 è stato un anno difficile anche per l'industria farmaceutica Italiana; secondo Istat e Farmindustria le vendite al dettaglio hanno registrato una pesante contrazione del 5,8%, confrontando settembre 2011 e 2012, mese nel quale la farmaceutica fa segnare il calo più marcato tra tutte le voci di spesa**. Anche confrontando il dato totale del 2012 (gennaio-settembre), la flessione è molto significativa, -3,3%. A pesare sulle vendite vi è pure il trend negativo dei prezzi dei medicinali, che nel periodo gennaio-settembre segna un -4% **.

Anche il 2012 è stato quindi un anno caratterizzato dal proseguimento di provvedimenti della politica del farmaco volti al contenimento della spesa.

Il tetto di spesa per la farmaceutica territoriale è stato ridotto al 13,1%della del FSN.

È stato introdotto per il 2013 il budget aziendale per la spesa farmaceutica ospedaliera. La quasi totalità delle Regioni ha adottato Prontuari Regionali Ospedalieri, per lo più vincolanti.

I provvedimenti a favore dei farmaci equivalenti e a discapito dei farmaci di marca, non hanno trovato adeguato bilanciamento sui farmaci innovativi, il cui percorso per l'accesso resta fortemente ostacolato.

La spesa ospedaliera
Il finanziamento della spesa ospedaliera per farmaci era pari al 2,4% del FSN nel 2012 e cioè 2,572ML€. Tale tetto di spesa sembra essere stato abbondantemente superato (Farmindustria stima 4.052ML€). Il finanziamento per il 2013, pari al 3,5% del FSN per il 2013 sembra ancora insufficiente. Le aziende farmaceutiche sono chiamate a ripianare il 50% dello sforamento nel 2013.

RESPONSABILITÀ SOCIALE DELL'IMPRESA
La Società, nello svolgimento delle proprie operazioni commerciali e nei rapporti con le parti interessate, continua nel proprio impegno teso a consolidare una cultura di responsabilità sociale dell'impresa mantenendosi sensibile alle preoccupazioni sociali ed ambientali. Tra le attività condotte da Takeda Italia riconducibili a un principio di responsabilità sociale, possono essere citate diverse iniziative che si rivolgono prima all'interno dell'Azienda - alle proprie risorse umane - per poi passare all'esterno della stessa.

Per il proprio personalela Società, oltre alle attività già avviate ed apprezzate, ha realizzato alcune iniziative tra le quali:

  • il Children Day presso il Bioparco di Roma, iniziativa oramai consolidata e rivolta ai figli dei dipendenti, che quest'anno ha offerto ai bambini la possibilità di conoscere gli animali attraverso giochi educazionali;
  • il Check Up Day per la Sede, programma di prevenzione sanitaria, su base volontaria, con analisi emato-chimiche generali e specifiche per tiroide, diabete, prostata (uomini), Kcolon, Helicobacter Pylori e visite specialistiche: Cardiologia e ECG, Oculistica, Fisiatria;
  • l'omaggio a tutto il personale della Sede della tessera Interclub, centro servizi per il tempo libero ed i consumi familiari.

All'esterno la Societàcontinua a consolidare il proprio ruolo di azienda impegnata nella prevenzione e sensibilizzazione su importanti patologie ad impatto sociale.

In linea con l'ormai consolidata strategia aziendale di fare informazione e prevenzione attraverso canali sempre innovativi, vene realizzato:

  • "Takeda Check Heart" presso il "Meeting dell'amicizia" di Rimini. L'integrazione di Nycomed nella famiglia Takeda arricchisce il patrimonio di competenze del Gruppo, consentendo risposte più globali alle aspettative di un numero sempre maggiore di medici e di pazienti. La presenza unificata delle due Aziende all'edizione 2012 del Meeting consente, difatti, di confermare l'impegno nella prevenzione e di ampliare sia l'offerta delle iniziative sia le aree terapeutiche. Tutti i giorni, presso il proprio stand, ai visitatori vengono offerte diverse iniziative di prevenzione su alcune patologie largamente diffuse. Presso due salette visita, personale medico qualificato è a disposizione per effettuare gratuitamente misurazioni, test e fornire consigli sulle aree:
    • Cardio-metabolica: ipertensione e diabete
    • Gastroenterologica: esofagite da reflusso
    • Uro-ginecologica: malattie della prostata, endometriosi e fibromi uterini
    • Respiratoria: asma e BPCO
    L'angolo "L'esperto risponde", inoltre, consente ad un medico specialista di rispondere alle domande del pubblico, su una specifica area, fornendo consigli e chiarimenti.

Inoltre, a questo si aggiungono:

  • il supporto all'associazione Cittadinanzattiva per l'ampliamento del sito web rivolto ai cittadini sulle malattie rare ed i tumori rari;
  • il sostegno della campagna "Salva la vita con stile" realizzata da UNAMSI - Unione Nazionale Medico Scientifica di Informazione - attraverso la distribuzione, presso le farmacie milanesi, di un pieghevole informativo sulla prevenzione di alcune fra le più note Malattie Non Comunicabili;
  • il supporto all'Associazione Italiana Diabete per la realizzazione delle iniziative previste nell'ambito della Giornata mondiale contro il diabete.

La solidarietà nel socialeè invece testimoniata dalle iniziative in cui la Società è coinvolta da tempo e su diversi fronti in collaborazione con alcune associazioni no profit operanti in tutto il mondo a sostegno dei più bisognosi.

Mantenendo sempre in modo costante l'impegno con strutture sanitarie, associazioni specialistiche ed associazioni non lucrative, attraverso l'erogazione di finanziamenti di borse di studio e contributi a sostegno di progetti umanitari, nell'anno finanziario la Società si è particolarmente impegnata nel sostegno di alcuni importanti progetti quali:

  • il BAOBAB Project, in collaborazione con Amicus Onlus, nell'ambito del quale medici italiani svolgono volontariamente la propria attività presso il Baobab Medical Centre - all'interno del villaggio Baobab costruito nel distretto di Biriwa in Ghana - allo scopo di fare formazione e trasferire così le informazioni più aggiornate al personale medico ed infermieristico ghanese;
  • l'adozione a distanza di 10 bambini residenti in paesi in via di sviluppo, in collaborazione con Reach Italia Onlus;
  • l sostegno ad Amref per:
    • l'Outreach Medical Service Programme dei Flying Doctors di, progetto umanitario che porta assistenza medica a circa 30 milioni di abitanti delle aree rurali dell'Africa orientale e coinvolge 150 ospedali;
    • la formazione annuale di due infermieri per la cura e lo studio delle patologie più diffuse nelle aree remote dell'Africa orientale;
  • la promozione, presso il proprio personale di Sede e di Stabilimento, di una raccolta di generi alimentari e regali per "Il Pranzo di Natale" organizzato dalla Comunità di Sant'Egidio e rivolto ai senza fissa dimora, anziani, stranieri, disabili e persone indigenti di Novara e dei quartieri Eur-Laurentino e Garbatella-Ostiense di Roma;
  • il sostegno alla nuova edizione dell'iniziativa "Emergenza freddo", realizzata dal Municipio XII di Roma in collaborazione con la Caritas e la Comunità di Sant'Egidio. Takeda, presente con la propria Sede nel territorio del Municipio XII, contribuisce al progetto, facendosi carico dei costi relativi al noleggio della struttura di accoglienza. Un'iniziativa che serve a far fronte all'emergenza freddo e, soprattutto, a promuovere il reinserimento nella vita sociale e lavorativa di chi ha perso la casa ed il lavoro. Ogni notte le sedici persone ospitate trovano, oltre ad un riparo contro il freddo, anche vestiti ed i servizi igienici necessari per potersi presentare ad eventuali incontri di lavoro. Inoltre, ogni sera i volontari della Caritas e della Comunità di Sant'Egidio, in collegamento con le parrocchie del Municipio XII, portano pasti caldi ed aiutano chi ne ha bisogno ad uscire dalla propria situazione di difficoltà. L'iniziativa ha già permesso a più della metà delle persone ospitate di ritrovare il loro posto nella società, un lavoro e una casa;
  • il sostegno a Bambini Cardiopatici nel Mondo A.I.C.I. Onlus, per la realizzazione di interventi chirurgici per pazienti indigenti presso il Cardic Center di Shisong nell'ambito del progetto Camerun;
  • la donazione all'Associazione Nazionale per la Lotta contro l'AIDS - Sezione Lazio, a sostegno del "Progetto Scuola" per la promozione ed il miglioramento della prevenzione del virus HIV presso gli studenti;
  • la donazione a Croce Rossa Italiana per le iniziative a sostegno dell'emergenza terremoto in Emilia Romagna. La donazione è realizzata grazie anche al generoso contributo di molti dipendenti.

A queste iniziative si aggiungono quelle realizzate dallo Stabilimento di Cerano, allo scopo di mantenersi vicini alle esigenze del proprio territorio, in collaborazione con le Istituzioni e le associazioni no profit locali. Tra queste si evidenzia:

  • la sponsorizzazione dell'Eco-maratona del Parco del Ticino;
  • il contributo per l'acquisto di defibrillatori nel Comune di Cerano;
  • il sostegno della preparazione atletica di uno sportivo disabile per le paraolimpiadi di Londra;
  • la donazione all'Associazione Umanitaria "Noi con Loro" sezione di Cerano per il progetto di accoglienza dei bambini bielorussi.

La Società conferma, altresì, il proprio impegno per la difesa dell'ambiente e la tutela delle risorse e, dopo il lancio nel 2010, continua ad affermare "Green Project Takeda", iniziativa realizzata allo scopo di catalizzare le risorse aziendali impiegandole al fine di massimizzare la performance e diffondere all'interno dell'Azienda una cultura "verde", sviluppando così una maggiore consapevolezza e responsabilità nei confronti dell'ambiente.

Grazie a questa iniziativa, Takeda Italia realizza i progetti Green Procurement, Green Fleet, Green Office, Green Marketing e si aggiudica il 1° premio per il Best Cross Functional and Innovation Project, nell'ambio della Procurement Conference tenutasi a Zurigo a giugno 2012.

Inoltre, a dimostrazione della possibilità di coniugare le attività industriali con l'attenzione all'ambiente, lo Stabilimento di Cerano ottiene il rinnovo della certificazione del proprio sistema di Qualità Ambientale secondo la norma UNI EN ISO 14001:2004.

vedi anche