Informazioni sul Bilancio al 31 marzo 2017

INFORMAZIONI SULLA RELAZIONE SULLA GESTIONE AL BILANCIO AL 31 MARZO 2017

Signori Azionisti,

il progetto di bilancio relativo all'esercizio con chiusura al 31 marzo 2017 (di seguito anche FY2016), che sottoponiamo all'approvazione dell'Assemblea, presenta un utile di esercizio di Euro 24.040.266 dopo aver rilevato imposte sul reddito dell'esercizio per Euro 14.811.874.

Il valore dei Ricavi delle vendite e delle prestazioni conseguito è stato pari ad Euro 363.055.622 (rispetto ad Euro 350.564.875 relativi all'esercizio precedente) registrando un incremento di Euro 12.490.747 rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

Principali dati economici e finanziari*

*migliaia di euro

363.056
Ricavi netti
39.149
Risultato della gestione caratteristica
24.040
Utile/(Perdita) dopo imposte
348
Numero di dipendenti

Struttura societaria e informazioni sull’attività di "direzione e coordinamento"

La struttura azionaria di Takeda Italia S.p.A. alla chiusura dell’esercizio è così composta:
- Takeda GmbH nr. 84.375 azioni ordinarie con un valore totale di € 8.437.500,00 (75%);
- Takeda Pharmaceuticals International AG nr. 28.125 azioni ordinarie con un valore totale di € 2.812.500,00 (25%).
Come già indicato nel bilancio d’esercizio chiuso al 31 marzo 2016, in osservanza di quanto stabilito nel D.Lgs. n. 6/2003 in tema di gruppi, e così come richiesto dal documento emesso dall’OIC (Organismo Italiano di Contabilità), al fine di dare una visione complessiva e dinamica nel tempo, si fa presente che la Takeda Pharmaceutical Company Ltd espleta l’attività di direzione e coordinamento sulla Vostra Società, le cui relazioni commerciali hanno riguardato, fino alla cessione dello stabilimento di Cerano, principalmente l’acquisto di materie prime necessarie per il processo produttivo delle specialità medicinali e le royalties per la concessione delle licenze d’uso di prodotti.

I rapporti con le Società del Gruppo Takeda (di seguito anche il “Gruppo”) sono dettagliati nella tabella allegata in calce alla presente relazione; tutti i rapporti significativi posti in essere con Società del Gruppo sono ulteriormente commentati nella Nota Integrativa.

Dati essenziali sulla società che esercita direzione e coordinamento - art. 2497 Codice Civile.

Takeda Pharmaceutical Company Ltd.
Bilancio consolidato aL 31 marzo 2017 (in milioni di yen)

Stato patrimoniale
attivo
31.03.2017
31.03.2016
Immobilizzazioni
3.095.120
2.450.298
Attivo circolante
1.260.662
1.373.787
Totale attivo
4.355.782
3.824.085
passivo
31.03.2017
31.03.2016
a) Patrimonio netto
Capitale Sociale
65.203
64.766
Riserve
1.768.249
1.862.957
Utile (perdita) dell'esercizio
115.513
83.480
Totale patrimonio netto
1.948.965
2.011.203
b) Fondi per rischi e oneri
336.544
273.231
c) Trattamento di fine lavoro subordinato
80.902
84.867
d) Debiti
1.989.371
1.454.784
Totale patrimonio passivo
4.355.782
3.824.085

I dati sopra esposti sono riferiti all’esercizio sociale Giapponese 01.04.2016 31.03.2017.
Il tasso di cambio al 31/03/2017 è pari a 119,55 Yen per 1 Euro

Il contesto macroeconomico generale ed il settore farmaceutico in Italia

Per il 2016 l'Istituto Nazionale di Statistica registra una crescita del PIL italiano pari allo 0,9%, a cui ha contribuito il rafforzamento di consumi (+0,9 punti percentuali) e investimenti (+0,5), e una contrazione delle scorte (-0,5 punti percentuali) e della domanda estera netta (-0,1). Il risultato consolida una ripresa dell'economia anche se la crescita risulta ancora inferiore a quella degli altri Paesi.

Per il biennio 2017-2018 la Commissione Europea prevede per l'Italia una crescita del PIL rispettivamente dello 0,9% e dell'1,1%, sostenuta dal rafforzamento di consumi e investimenti dal lato della domanda interna e dal miglioramento della dinamica del commercio internazionale dal lato estero. La crescita resterà comunque frenata da debolezze strutturali, quali l'elevato livello di debito pubblico.

I dati Istat confermano il ruolo dell'industria farmaceutica come motore dell'economia in Italia.

L'occupazione dell'industria farmaceutica nel 2016 registra una crescita dell'1% circa, confermando i segnali positivi cominciati nel secondo semestre del 2014, in particolare per le funzioni legate alla Produzione e alla Ricerca. Il numero di occupati nelle aziende del settore nel 2016 raggiunge le 64.000 unità.

Nel 2016 la produzione farmaceutica è cresciuta del 2% e raggiunge 30 miliardi, spinta ancora dalla crescita delle esportazioni (21,3 miliardi nel 2016, +7%) che ormai rappresentano oltre il 70% del valore della produzione, valore che solo all'inizio degli anni 2000 era pari a 50%. Risultato al quale danno impulso fondamentale le esportazioni da parte delle imprese a capitale estero (per il 75% del totale) che danno alla farmaceutica la leadership tra tutti i settori in termini di export realizzato da multinazionali estere.

I dati Istat confermano il ruolo dell'industria farmaceutica come motore dell'economia in Italia. Dal 2010 al 2016 è stato il primo settore manifatturiero per crescita della produzione (+13% rispetto a -5% della media) e dell'export (+52% rispetto a +24%). E anche nel primo trimestre del 2017 si confermano i segnali di un'ulteriore crescita della produzione (+5% rispetto a +2% della media), trainata dai mercati esteri.

Dati positivi, infine, anche per gli investimenti in Ricerca e Sviluppo, cresciuti del 3% nel 2016 e del 20% complessivamente negli ultimi tre anni, dimostrando una maggiore competitività del nostro paese nei processi innovativi internazionali, insieme alle eccellenze che si sviluppano in particolari segmenti, quali ad esempio le biotecnologie, i vaccini, gli emoderivati, le terapie avanzate, i farmaci orfani e gli studi clinici.

Dal 2010 al 2016 è stato il primo settore manifatturiero per crescita della produzione (+13% rispetto a -5% della media) e dell'export (+52% rispetto a +24%). E anche nel primo trimestre del 2017 si confermano i segnali di un'ulteriore crescita della produzione (+5% rispetto a +2% della media), trainata dai mercati esteri.

Responsabilità sociale dell'impresa

La Società, nello svolgimento delle proprie operazioni commerciali e nei rapporti con le parti interessate, continua nel proprio impegno teso a consolidare una cultura di responsabilità sociale dell'impresa mantenendosi sensibile alle preoccupazioni sociali ed ambientali.

Tra le attività condotte da Takeda Italia riconducibili a un principio di responsabilità sociale possono essere citate diverse iniziative che si rivolgono prima all'interno dell'Azienda - alle proprie risorse umane - per poi passare all'esterno della stessa.

Per il proprio personale la Società, oltre alle attività già avviate ed apprezzate, ha realizzato alcune iniziative tra le quali:

  • EUCAN Transformation Awards. L'iniziativa avviata nel 2015 si consolida nell'anno, registrando 83 nomine e 39 vincitori nell'anno fiscale 2016. Ogni mese i dipendenti dell'area Europa e Canada (EUCAN) hanno avuto l'occasione di nominare un collega che si è particolarmente distinto per le categorie: Agilità, Cliente al centro, Leadership collaborativa, Innovazione e Impegno. Ai vincitori è stato consegnato un certificato di eccellenza;
  • "La Festa del Bambino" presso gli scavi archeologici di Ostia antica. Iniziativa oramai consolidata e rivolta ai figli dei dipendenti, che quest'anno ha offerto ai bambini la possibilità di visitare il sito archeologico e scoprire la fauna nei mosaici e negli affreschi, così come i piccoli abitanti del parco di oggi. A seguire, i bambini sono stati impegnati nel laboratorio "Il conio delle monete", un piccolo workshop per iniziare a conoscere la numismatica romana e realizzare il conio di una moneta da portare poi a casa;
  • l'HRC Talent Days. L'iniziativa intende aiutare i figli dei dipendenti delle aziende della HR Community Academy ad avvicinarsi al Mondo del Lavoro con maggiore consapevolezza, evitando di intraprendere percorsi professionali non in linea con le esigenze del mercato e distanti dalle proprie inclinazioni personali. All'edizione di ottobre 2016, la terza presso la Sede di Roma, hanno partecipato nuovamente coloro che avevano già seguito gli incontri precedenti con l'obiettivo di avere un riscontro diretto sugli stimoli ricevuti, sull'utilità degli strumenti proposti e sulla loro reale efficacia nel mondo professionale;
  • "Babele Web". La biblioteca e videoteca aziendale si continua ad arricchire, fornendo nell'anno nuove proposte di libri, audiolibri e DVD, e diventando sempre più interattiva;
  • Il Check Up Day" per il personale di Sede. Programma di prevenzione sanitaria, su base volontaria, con analisi emato-chimiche generali e visite specialistiche: visita oculistica, visita cardiologica e ECG, visita fisiatrica, ecografia addome completo, ecocolordoppler vasi arti inferiori e vasi epiaortici;
  • Prevenzione Donna" per le donne dipendenti della Sede di Roma. L'iniziativa ha offerto la possibilità di effettuare gratuitamente, presso il centro medico di riferimento dell'Azienda, alcune visite;
  • la vaccinazione antinfluenzale. Nell'ambito dei programmi di prevenzione e promozione della salute, rivolti al personale di Sede, l'Azienda ha offerto la possibilità, su base volontaria, di effettuare gratuitamente il vaccino antinfluenzale presso i propri uffici di Roma;
  • le convenzioni. Nell'anno vengono offerte ai dipendenti nuove convenzioni con strutture mediche, attività commerciali e aziende di servizi;
  • la polizza viaggi. All'inizio del 2017 l'Azienda stipula un'assicurazione a copertura di tutti i dipendenti Takeda in viaggio di lavoro all'estero, proteggendoli da qualsiasi eventuale inconveniente.

All'esterno si consolida la collaborazione tra la Società e gli operatori sanitari, le associazioni di pazienti, le società scientifiche e le istituzioni per consentire l'accesso a farmaci innovativi, a servizi e ad informazioni che fanno realmente la differenza nella vita dei pazienti. Questo permette a Takeda di essere partner dei cambiamenti organizzativi nella gestione della salute e di distinguersi come consulente di valore.

In linea con questo impegno, vengono realizzate diverse iniziative tra le quali:

  • il programma "In their shoes" - mettersi "nei panni" dei pazienti affetti da malattia di Crohn e colite ulcerosa. In Their Shoes, nato nel 2016 per dare la possibilità ai dipendenti Takeda di comprendere cosa significa soffrire di una MICI (Malattia Infiammatoria Cronica Intestinale), a febbraio 2017 è stato esteso ad alcuni rappresentati delle istituzioni e della stampa, che per la prima volta in Italia, hanno vestito per un giorno i panni di un paziente per comprenderne a pieno difficoltà ed esigenze. In Their Shoes consente una vera e propria simulazione di cosa possa significare vivere per un giorno l'impatto di una MICI. Due gli strumenti utilizzati: una app e un kit con alcuni oggetti di utilità. Un'esperienza immersiva durante la quale i partecipanti, dopo avere creato il loro avatar sulla app, hanno potuto immedesimarsi nel quotidiano dei pazienti attraverso la ricezione di messaggi di testo e l'uso degli oggetti del kit.

Il programma e le testimonianze di chi lo ha sperimentato sono stati presentati durante una conferenza stampa presso il Senato della Repubblica;

  • il Master universitario di II livello di Management di Dipartimenti Farmaceutici dell'Università di Camerino. Takeda sponsorizza per il primo anno il Master, giunto alla 15a edizione e con oltre 500 partecipanti negli anni. Il corso è pensato per arricchire laureati in farmacia e chimica e tecnologie farmaceutiche di quelle competenze organizzative, manageriali e scientifiche necessarie alla gestione dei dipartimenti farmaceutici ospedalieri o territoriali, in strutture sanitarie o farmacie aperte al pubblico. In qualità di azienda sponsor, Takeda ha partecipato ad alcuni moduli come uditore, avendo così un'importante occasione di scambio e confronto su alcune tematiche di attualità;
  • la seconda edizione del Master di II° livello in Lean Health Care Management. L'azienda sponsorizza nell'anno questa iniziativa formativa, organizzata dall'Azienda Ospedaliera Universitaria Senese e giunta alla sua seconda edizione, con l'obiettivo di offrire una formazione di filosofia Lean che possa portare una concreta riorganizzazione nelle aziende sanitarie, e fornire un servizio sempre più efficace ed efficiente per il paziente. Il complesso mondo della Sanità richiede sempre più professionisti in grado di sostenere questo nuovo modo di operare e capaci di sostenere il cambiamento a livello organizzativo, operativo, strategico e culturale. Il Master in Lean Health Care Management si pone quindi come obiettivo la diffusione della metodologia Lean, proponendo di sviluppare i concetti propri del Lean Thinking nel contesto sanitario;
  • Contributo a sostegno di due progetti di A.M.I.C.I. ITALIA ONLUS - Associazione Nazionale per le Malattie Infiammatorie Croniche dell'Intestino:
  • Studio "Il burden economico delle IBD in Italia"progetto che si pone l'obiettivo di stimare i costi diretti ed indiretti delle IBD nel contesto italiano.
  • Summer Camp: iniziativa per i giovani con IBD e concepita per dare loro la possibilità di sfidare se stessi in un ambiente amichevole, solidale e sicuro.
  • Contributo a sostegno dei progetti AMICIncorsia e Contact Center di A.M.I.C.I. LAZIO Onlus - Associazione Malattie Infiammatorie Croniche dell'Intestino. I due progetti orientano e facilitano l'accesso alle informazioni mediche, farmacologiche, previdenziali, assistenziali di diritto del lavoro e supporto psicologico attraverso il numero verde del Contact Center e si concretizzano con un'assistenza di presidio dei volontari in quattro dei maggiori centri clinici di Roma.

La solidarietà nel sociale è invece testimoniata dalle iniziative in cui la Società è coinvolta da tempo e su diversi fronti, in collaborazione con alcune associazioni no profit operanti in tutto il mondo a sostegno dei più bisognosi.

Mantenendo sempre in modo costante l'impegno con strutture sanitarie, associazioni specialistiche ed associazioni non lucrative, attraverso l'erogazione di finanziamenti di borse di studio e contributi a sostegno di progetti umanitari, nell'anno finanziario la Società si è particolarmente impegnata nel sostegno di alcuni importanti progetti quali:

  • l'adozione a distanza di 10 bambini residenti in paesi in via di sviluppo, in collaborazione con Reach Italia Onlus;
  • la promozione, presso il proprio personale di Sede, di una raccolta di generi alimentari e regali per "Il Pranzo di Natale" organizzato dalla Comunità di Sant'Egidio e rivolto ai senza fissa dimora, anziani, stranieri, disabili e persone indigenti di Novara e dei quartieri Eur-Laurentino e Garbatella-Ostiense di Roma;
  • il sostegno a Emergenza Sorrisi Onlus per la copertura delle spese di viaggio in Italia di 5 pazienti provenienti da Paesi in via di sviluppo e la realizzazione di un convegno di chirurgia pediatrica - workshop sul trattamento della labiopalatoschisi e sequele di ustioni;
  • la donazione a AGIRE Onlus per le iniziative a sostegno dell'emergenza terremoto del centro Italia di agosto 2016. La donazione è stata fatta grazie anche al generoso contributo di molti dipendenti che hanno aderito all'iniziativa di raccolta fondi dell'Azienda;
  • Adesione alla campagna natalizia di raccolta fondi Ail Onlus - Associazione Italiana contro le leucemie - linfomi e mieloma Onlus dedicata al sostegno dei servizi di cure Domiciliari AIL, attivi in 51 provincie italiane, con l'obiettivo di portare a casa del malato équipe multi professionali composte da medici, infermieri, psicologi, assistenti sociali, migliorando così la qualità di vita di pazienti e familiari;
  • L'acquisto di cesti natalizi per i dipendenti Takeda Italia, contenenti varie specialità gastronomiche prodotte da aziende del centro Italia a sostegno delle zone colpite dal terremoto, ed il panettone dell'Associazione Coletta prodotto dai detenuti del Carcere "I DUE PALAZZI" di Padova, a sostegno dell'orfanotrofio in Burkina Faso dedicato al Brigadiere Giuseppe Coletta, morto nell'attentato di Nasiriyah il 12 Novembre del 2003 insieme ad altri 16 militari e due civili.

La Società conferma, altresì, il proprio impegno per la difesa dell'ambiente e la tutela delle risorse.

Continua, dopo il lancio nel 2010 del "Green Project Takeda", lo sviluppo di una maggiore consapevolezza e responsabilità nei confronti dell'ambiente all'interno dell'Azienda.

Nel settembre 2016, Takeda supera l'audit di mantenimento alla Certificazione secondo standard ISO14001 e OHSAS 18001 per il Sistema di Gestione Integrato Salute Sicurezza e Ambiente.

Inoltre, il rinnovamento del parco auto con la progressiva sostituzione dei modelli non più efficienti con veicoli a bassa emissione di anidride carbonica, ha fatto registrare, dopo l'abbattimento nel 2014 delle emissioni medie di CO2 del 18% rispetto all'anno precedente e nel 2015 del 6%, un ulteriore diminuzione nell'anno 2016 pari al 19,47%.

Il modello organizzativo di gestione

Nel corso dell'esercizio sociale la Società, nel dare seguito alla delibera del Consiglio di Amministrazione dell'11 dicembre 2015, ha effettuato, con il supporto di una primaria società di consulenza, un approfondito Risk Assessment al fine di aggiornare il proprio Modello di organizzazione, gestione e controllo ai sensi del D. Lgs. 231/2001. Il nuovo Modello, approvato dal Consiglio di Amministrazione il 3 aprile 2017 riflette i cambiamenti organizzativi e procedurali intervenuti dall'ultimo aggiornamento del Modello avvenuto nel 2014, nonché l'entrata in vigore di nuove leggi che hanno introdotto nuovi reati nella lista dei reati - presupposto di cui al D. Lgs. 231/2001.

L'Organismo di Vigilanza si è regolarmente riunito nel corso dell'anno ed ha effettuato le attività di verifica sull'effettiva ed efficace attuazione del Modello di Organizzazione, gestione e controllo.

Con delibera del 27 giugno 2016 il Consiglio di Amministrazione ha nominato un nuovo Organismo di Vigilanza con decorrenza 1° luglio 2016.