Cardiologia

Sono circa 15 milioni gli italiani che soffrono di ipertensione, anche se si stima che circa la metà non ne sia consapevole. L'ipertensione rappresenta uno dei più importanti fattori di rischio per numerose malattie cardiovascolari: ictus, infarto del miocardio, aneurismi, arteriopatie periferiche, insufficienza renale cronica e retinopatia.

L'impegno della ricerca Takeda è rivolto alla cura delle più importanti malattie del ventunesimo secolo con l'obiettivo di aumentare l'aspettativa di vita dei pazienti ma anche e soprattutto migliorarne la qualità. La ricerca di strumenti per contrastare l'ipertensione ha radici profonde: Takeda, infatti, è stata l'originatrice dell'Antagonista dell'Angiotensina II, molecola sviluppata a partire dai primi anni '70 per la cura dell'ipertensione arteriosa, e successivamente dello scompenso cardiaco.


Le informazioni riportate nelle schede della presente sezione non sono esaustive; per ulteriori informazioni sulla patologia rivolgersi al proprio medico.

Approfondisci