Check Health

Studiare nuove molecole per trattare efficacemente le principali patologie che affliggono gli uomini nel nostro tempo è la primaria missione della ricerca Takeda, impegnata da sempre a sviluppare farmaci innovativi e sicuri. Trasmettere compiutamente il valore della prevenzione quale importante investimento per la nostra vita e per il Sistema Sanitario Nazionale è uno degli obiettivi che Takeda Italia persegue attraverso specifiche iniziative di sensibilizzazione.


La consapevolezza che un'attenzione costante al proprio stato di salute e al conseguimento di un corretto stile di vita è lo strumento più efficace per ridurre sensibilmente eventi cardiovascolari come ictus e infarto rappresenta il motivo di fondo di un'intensa attività che Takeda Italia ha realizzato per diversi anni e che ha avuto il proprio culmine nel Takeda Check Heart, campagna di prevenzione per le malattie cardiovascolari. L'iniziativa ha visto l'allestimento di corner personalizzati in cui il personale medico, a disposizione del pubblico, ha effettuato gratuitamente il calcolo del grado di rischio di incorrere in eventi cardiovascolari nei successivi dieci anni, basato sulla carta del rischio italiana. Il tutto, misurando la pressione arteriosa e inserendo i dati in un software per la visualizzare del responso con stampa e relativa raccolta dati.

L'iniziativa si è svolta per la prima volta nel 2003 e nuovamente nel 2004 presso l'aeroporto di Roma Fiumicino dove all'iniziale misurazione della pressione arteriosa e dell'indice di rischio cardiovascolare si è aggiunta la misurazione 3D dello stato di salute del cuore. Nel 2005 il Takeda Check Heart è stato progettato e realizzato in collaborazione con Trenitalia sugli Eurostar Milano-Roma e Roma-Milano con personale medico dell'Università La Sapienza. Nel 2006 Takeda Check Heart si è spostato a Cortina d'Ampezzo durante la manifestazione sportiva Coppa d'oro delle Dolomiti. Sul corso principale medici specialisti del Codevilla, con l'ausilio di operatori e staff dedicato, in tre giorni hanno effettuato più di 500 controlli. A gennaio 2007 l'iniziativa di Takeda Italia ha raggiunto risultati importanti. In collaborazione con l'Ac Milan è stato attivato un progetto di prevenzione per la prima volta all'interno di uno stadio. Progetto che, quasi contestualmente, è stato portato all'interno della sede del Parlamento Europeo dove, per quattro giorni, più di 500 parlamentari si sono sottoposti ai controlli, apprezzandone le finalità.