Le Fonti Awards, Takeda Italia vince per il secondo anno consecutivo come Eccellenza dell'Anno per Innovazione Digitale nel farmaceutico

Realizzato in partnership con l'Ospedale San Raffaele di Milano, il progetto premiato si chiama MyHospitalHub, ed è stato ideato per aiutare medici e assistiti a rimanere in contatto dopo la dimissione dall'ospedale

Milano, 29 novembre 2017 - Dopo il prestigioso riconoscimento internazionale ottenuto a fine ottobre a Londra, Takeda si è aggiudicata anche in Italia e per il secondo anno consecutivo, il premio "Le Fonti" Awards, per la categoria Eccellenza dell'Anno Innovazione Digitale Settore Farmaceutico, con la motivazione: "Per essere un'Eccellenza di livello internazionale nel settore farmaceutico. In particolare per il progetto MyHospitalHub, un'App che semplifica la relazione fra strutture ospedaliere e paziente garantendo sicurezza e funzionalità nella comunicazione post dimissione grazie ad uno scambio di informazioni continuo ed efficace".

Giunta alla VIII edizione, la cerimonia di premiazione si è svolta venerdì 24 novembre, presso Palazzo Mezzanotte a Milano, davanti ai più importanti rappresentanti della business community a livello globale, delle aziende e dei manager d'impresa che nel corso del 2017 si sono contraddistinti per innovazione e leadership nel loro ambito di riferimento.

Il progetto MyHospitalHub, per il quale Takeda è stata premiata, è stato sviluppato dal partner tecnologico Vidiemme e realizzato in collaborazione con l'Ospedale San Raffaele di Milano, in particolare con l'Unità di Ematologia e Trapianto di Midollo Osseo dove è stato implementato. "MyHospitalHub è un progetto concreto che ha l'obiettivo di agevolare la relazione tra ospedale e paziente dopo la dimissione. Grazie a questa piattaforma digitale i medici posso stare in contatto diretto coi loro assistiti per avere aggiornamenti costanti sullo stato di salute e questo è particolarmente importante quando i pazienti hanno necessità di essere seguiti anche a distanza per lungo tempo" afferma Prof. Fabio Ciceri, primario dell'Unità Operativa.

"L'impegno di Takeda in oncologia è tangibile: quest'area terapeutica si conferma essere un settore di primaria importanza per noi" afferma Gioacchino D'Alò, Oncology Business Unit Director di Takeda Italia.

"Siamo costantemente impegnati in attività di ricerca e sviluppo per accelerare il processo di messa a punto di nuovi farmaci innovativi al servizio dei pazienti, ma non ci fermiamo solo a questo. Il progetto MyHospitalHub testimonia che, oltre alla terapia farmacologica, anche il rapporto con il proprio medico di riferimento e la struttura ospedaliera è una componente importante della gestione della malattia, per questo va agevolato e sostenuto".

"Siamo davvero molto soddisfatti di aver ottenuto un riconoscimento così prestigioso per il secondo anno consecutivo" dichiara Davide Bottalico, Head of Digital di Takeda Italia. "Abbiamo fatto dell'innovazione digitale un asset di fondamentale importanza, certi che possa dare concreto contributo su due livelli: il miglioramento della qualità di vita dei pazienti e l'implementazione di processi lavorativi sempre più efficaci di cui si possono avvalere i medici. La strada per la trasformazione digitale è tracciata e questi attestati di valore ci motivano a lavorare sempre di più in questa direzione".

"Lavorare in stretta collaborazione con istituti prestigiosi come l'Ospedale San Raffaele di Milano ci permette di contribuire a colmare nel concreto le esigenze dei pazienti e soprattutto valorizzare la loro relazione con i medici", dichiara Rita Cataldo, Amministratore Delegato di Takeda Italia. "MyHospitalHub è il frutto dell'intenso lavoro a fianco del Prof. Fabio Ciceri e del suo staff, grazie ai quali abbiamo messo a punto un progetto nel quale crediamo molto e che ci auguriamo possa essere implementato anche in altre realtà sanitarie".